Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4950 - Grotta dei Cechi

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta dei Cechi
Nome principale sloveno
Numero catasto 4950
Numero catasto storico 5680VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110052 - Prosecco
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5063349,8
Longitudine Gauss-Boaga 2422486,0
Latitudine WGS-84 45° 42' 59,8552" (45,71662645)
Longitudine WGS-84 13° 44' 49,0429" (13,74695635)
Latitudine UTM WGS-84 5063327,0
Longitudine UTM WGS-84 402480,0
Quota ingresso 243
Data esecuzione posizione 29-03-2015
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 0.80 x 0.60 m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 9
Autore posizione Rupini Luciano
Gruppo appartenenza GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 20.8
Dislivello totale 20.8
Quota fondo 222.2
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Si prende la strada che dall'incrocio sito nei pressi dello stabilimento della Coca Cola, porta al passaggio a livello della Stazione Ferroviaria di Prosecco e, oltrepassata una serie di capannoni industriali, si giunge ad un incrocio. Da qui, si prosegue ancora qualche metro, fino ad individuare una linea aerea (telefonica od altro) che interseca ortogonalmente la sede stradale. Da questo punto, seguendo detta linea, ci s'inoltra in direzione N per un'ottantina di metri. Poco prima di un pilone in cemento s'apre la cavità. Sulla sinistra, a pochi metri, s'apre una dolina.
Attualmente l'ingresso risulta ostruito da alcune grosse pietre.
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità s'apre con un angusto pozzo profondo 9m che conduce, dopo un passaggio stretto e sifonante, in un ambiente di dimensioni maggiori. In alto, una serie di camini riconducono al pozzo principale. Il fondo di questo ambiente è costituito da pietre cadute durante i lavori di apertura dell'ingresso (a cui hanno partecipato anche componenti del gruppo speleologico cecoslovacco di Prostejov); da qui si continua, attraverso un pertugio, fino a giungere ad un vano ove s'apre un pozzo.
Sul fondo dell'ultimo pozzo, fango e materiale lapideo ostruiscono ogni possibile prosecuzione.
La cavità, in tutte le sue parti, è finemente concrezionata.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 31-03-1991
Foto
Data dello scatto: 29-03-2015

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Premiani Furio

Gruppo di appartenenza: GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto

Data dello scatto: 29-03-2015

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Premiani Furio

Gruppo di appartenenza: GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto

Data dello scatto: 29-03-2015

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Premiani Furio

Gruppo di appartenenza: GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto