Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 493 - Pozzo a NW di S. Croce

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo a NW di S. Croce
Nome principale sloveno
Numero catasto 493
Numero catasto storico 1488VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110054 - Santa Croce di Trieste
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5066360,0
Longitudine Gauss-Boaga 2417850,0
Latitudine WGS-84 45° 44' 34,9608" (45,74304467)
Longitudine WGS-84 13° 41' 12,3739" (13,68677054)
Latitudine UTM WGS-84 5066337,2
Longitudine UTM WGS-84 397844,1
Quota ingresso 165
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 18
Autore posizione Marini Dario
Gruppo appartenenza CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 19
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 21.3
Dislivello totale 21.3
Quota fondo 143.7
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità Questa bella cavità si trova in una zona prativa ed il proprietario del terreno asserisce che l'ingresso si aprì dopo un periodo di forti precipitazioni. Pareti e volte sono adorne di concrezioni di ogni forma e, nella parte più interna, vi è un breve pozzo dove un evidente ringiovanimento ha invece distrutto totalmente le incrostazioni mettendo a nudo la roccia. Nel 1964 l'imbocco è stato chiuso con pietrame e cemento sui quali è cresciuta l'erba, ed ora è ben difficile identificare la posizione della grotta.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 08-12-1958