Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4912 - Pozzo della Vedetta

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo della Vedetta
Nome principale sloveno
Numero catasto 4912
Numero catasto storico 5642VG
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 26-03-1991
Scopritore De Filippo - Claudio
Gruppo scopritore AXXXO - Associazione XXX Ottobre

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Goriziano
Provincia Gorizia
Comune Doberdò del Lago / Doberdob
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 088164 - Novavilla
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5075811,0
Longitudine Gauss-Boaga 2410573,0
Latitudine WGS-84 45° 49' 37,0946" (45,82697072)
Longitudine WGS-84 13° 35' 28,0095" (13,59111376)
Latitudine UTM WGS-84 5075788,2
Longitudine UTM WGS-84 390567,4
Quota ingresso 206
Data esecuzione posizione 11-05-2006
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 12
Autore posizione Zoch Igor
Gruppo appartenenza CAT - Club Alpinistico Triestino
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 6
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 12
Dislivello totale 12
Quota fondo 194
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Si prende la carrareccia che da Bonetti porta a Sella delle Trincee fino a giungere sul confine (cippo n°64). Da qui si segue la linea di confine per circa 120m fino a giungere poco sopra ad una trincea; sul fondo di questa, esattamente sotto il cippo di confine 64,3, in territorio italiano, s'apre l'ingresso della cavità.
Descrizione dei vani interni della cavità Il pozzo, meandriforme, si allarga subito sotto all'ingresso formando un vano abbastanza ampio per poi restringersi a 5m dal fondo a causa di alcuni massi incastrati tra le pareti ricoperti di detrito più minuto. La base è costituita da detriti provenienti dall'esterno.

NOTA
L'imbocco, in parte naturale, è stato allargato con lo scavo della trincea durante la Prima Guerra Mondiale.
Il nome della cavità deriva dalla vicina garitta Jugoslava di quota 235.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 26-03-1991
Foto
Tipo inquadratura: Ingresso