Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4905 - Grotta del Raccordo Autostradale

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta del Raccordo Autostradale
Nome principale sloveno
Numero catasto 4905
Numero catasto storico 5635VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Monrupino / Repentabor
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110101 - Villa Opicina
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5060829,0
Longitudine Gauss-Boaga 2428915,0
Latitudine WGS-84 45° 41' 41,3418" (45,69481718)
Longitudine WGS-84 13° 49' 48,0607" (13,83001685)
Latitudine UTM WGS-84 5060806,1
Longitudine UTM WGS-84 408908,9
Quota ingresso 329
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Ostruito
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 5
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 8
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 7
Dislivello totale 7
Quota fondo 322
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Prima di arrivare al confine di Fernetti si prende, sulla destra, la strada che porta al camping Europa e si prosegue fino a giungere al parcheggio del campeggio e quindi allo spianamento della costruenda autostrada. In mezzo a questo, a 31,5m dall'unico pino che cresce fuori dal recinto del campeggio, in direzione 100° ESE, si trova l'ingresso della cavità che, attualmente, è coperto da una rete metallica.
Descrizione dei vani interni della cavità Si tratta del relitto di una cavità che, in epoche remote, doveva possedere uno sviluppo maggiore di quello odierno. Il modesto antro oggi rimasto è caratterizzato da una marcata forma di senilità con abbondante concrezionamento delle pareti e delle volte. Resta ancora ben visibile un livello più antico (punto C del rilievo) che probabilmente è stato sfondato dai massi caduti dalla volta durante i lavori di sbancamento della soprastante autostrada.
Non vi sono segni d'evidenti prosecuzioni.

NOTA
A qualche metro dall'ingresso della cavità s'apre un pozzo, intransitabile, valutato profondo 10-12m.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 27-04-1991