Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4883 - Pozzo a SE del Monte Coste

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo a SE del Monte Coste
Nome principale sloveno
Numero catasto 4883
Numero catasto storico 5613VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110012 - Samatorza
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5067438,0
Longitudine Gauss-Boaga 2422115,0
Latitudine WGS-84 45° 45' 12,1007" (45,7533613)
Longitudine WGS-84 13° 44' 28,9155" (13,74136541)
Latitudine UTM WGS-84 5067415,1
Longitudine UTM WGS-84 402109,1
Quota ingresso 343
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 11.5
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 3.2
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 11.5
Dislivello totale 11.5
Quota fondo 331.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità s'apre lungo un solco che incide il lato orientale di una grande dolina sita a SE del Monte Coste, la stessa del Pozzo sotto il Monte Coste (701\3947VG). Vicino all'ingresso (ampio 0,9 X 1,1m), al momento della scoperta, si trovava una vasca da bagno utilizzata come abbeveratoio.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso dà accesso ad uno stretto pozzo completamente eroso, profondo 10,5m, caratterizzato, a –2m, da una strettoia larga circa 25cm. Sul fondo s'apre un passaggio intransitabile oltre il quale è possibile vedere, dopo circa un metro, un fondo detritico.

NOTA
C'è chi afferma che, prima dei lavori di scavo effettuati per allargare l'ingresso, le pietre lanciate attraverso la strettoia del fondo cadevano per almeno 20m.
Il pozzo si presenta come un inghiottitoio leggermente attivo in caso di forti piogge.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 07-04-1990