Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4881 - Pozzo in mezzo alla S.S. 202 sotto la Trattoria Peric

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo in mezzo alla S.S. 202 sotto la Trattoria Peric
Nome principale sloveno
Numero catasto 4881
Numero catasto storico 5611VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 109042 - Sistiana
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5068607,0
Longitudine Gauss-Boaga 2415840,0
Latitudine WGS-84 45° 45' 46,6699" (45,76296387)
Longitudine WGS-84 13° 39' 37,6414" (13,66045594)
Latitudine UTM WGS-84 5068584,2
Longitudine UTM WGS-84 395834,2
Quota ingresso 126
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Ostruito
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 40.5
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 13
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 41
Dislivello totale 41
Quota fondo 85
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Alla metà di settembre del 1991, durante i lavori d'ampliamento della 202, nel tratto tra i due viadotti ferroviari di Aurisina, in prossimità di un dosso e precisamente al di sotto della trattoria Penic, si è aperta una crepa del diametro di circa 50cm, pressoché nel mezzo della carreggiata. Tale frattura era data dalla presenza di un pozzo che, in seguito, fu esplorato.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso dà accesso ad un pozzo inizialmente pericoloso e quindi stabilizzato con due cilindri di cemento; questo, nei primi metri è piuttosto stretto mentre nella parte terminale si allarga. Lungo la discesa si possono notare diverse nicchie ben concrezionate e, a –36m, un ripiano inclinato. Il fondo, a –40,5m, è totalmente ingombro di detriti caduti dal tratto iniziale. Dal qui, si è risalito uno stretto camino, alto 7m, caratterizzato da graziosi spaghetti nella parte superiore.
Alla profondità di 12m, si è notata una piccola finestra intransitabile oltre la quale si è intravista una cavernetta.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 19-10-1991