Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4846 - Cavità sotto le pareti del Pic Chiadenis

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Cavità sotto le pareti del Pic Chiadenis
Nome principale sloveno
Numero catasto 4846
Numero catasto storico 2714FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Carniche
Provincia Udine
Comune Forni Avoltri
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 018131 - Monte Peralba
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5166073,0
Longitudine Gauss-Boaga 2346412,0
Latitudine WGS-84 46° 37' 31,9133" (46,62553148)
Longitudine WGS-84 12° 43' 56,7751" (12,73243752)
Latitudine UTM WGS-84 5166049,7
Longitudine UTM WGS-84 326409,0
Quota ingresso 2255
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 53
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo 4
Dislivello negativo
Dislivello totale 4
Quota fondo 2255
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Dal Rifugio Calvi si segue il sentiero che porta a Passo Sesis. Si prosegue costeggiando la parete N del Monte Chiadenis e, circa 5m sopra il sentiero, alla base delle pareti, si trova l'ingresso della cavità. Questo è facilmente individuabile.
Descrizione dei vani interni della cavità La risorgiva è costituita da una condotta in leggera discesa con pareti ornate da scallops. La cavità drena le acque che provengono da un'area presso la Cima del Monte Chiadenis. La temperatura interna è molto bassa e, nelle parti più interne, è presente del ghiaccio. Nella parte terminale c'è una frana caratterizzata da massi legati tra loro da ghiaccio; qui si è tentata una disostruzione ma i lavori non sono progrediti poiché i massi risultano essere piuttosto instabili.
Rilievo Pianta - Effettuato in data: 07-08-1988