Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4800 - Grotta Marilena del Gobbo

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta Marilena del Gobbo
Nome principale sloveno
Numero catasto 4800
Numero catasto storico 5600VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110054 - Santa Croce di Trieste
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS differenziale
Latitudine Gauss-Boaga 5066883,0
Longitudine Gauss-Boaga 2419273,0
Latitudine WGS-84 45° 44' 52,6536" (45,74795934)
Longitudine WGS-84 13° 42' 17,8187" (13,70494965)
Latitudine UTM WGS-84 5066860,2
Longitudine UTM WGS-84 399267,1
Quota ingresso 212
Data esecuzione posizione 31-12-1999
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 10 x 06
Tipo ingresso Pozzetto
Profondità pozzo d'accesso 1.8
Autore posizione Manzoni Marco
Gruppo appartenenza RIP.REG. - Riposizionamento Regionale
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 260
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 100
Dislivello totale 100
Quota fondo 112
Vincolo paesaggistico Si
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso, inizialmente impraticabile e successivamente allargato, dà accesso ad un P2 che termina in una nicchia ampia 1,2 X 1,2m (punto 1 del rilievo). Qui, a circa 1m dal fondo, s'apre uno stretto passaggio (punto 2 del rilievo) che porta ad un P9,6 (punto 3 del rilievo) che termina in un ambiente concrezionato. Dalla base si diparte un cunicolo di 2m scavato nella roccia viva che termina in un P1,8 (punto 4 del rilievo). Dalla base di questo si prosegue scendendo un altro P2 che giunge nella prima caverna (punti 5-9 del rilievo). Questa, ampia 25 X 16m, con un'altezza massima di 4m, è molto concrezionata; dal soffitto pendono centinaia di cannelli bianchissimi e trasparenti, alcuni dei quali superano il metro di lunghezza. La caverna termina con una frana (punto 9 del rilievo), mentre la cavità prosegue in direzione N (punto 6 del rilievo) con un P25 che è stato allargato sia all'imbocco sia a 9m di profondità.
Dopo 5m di discesa, s'incontra un primo ripiano sul quale, in direzione S, s'apre un P13, cieco, ampio 1,5m X 1,5m, con il fondo argilloso. Dopo questo ripiano se ne incontrano altri e, a circa 3m dal fondo, in direzione NE, si trova un'angusta nicchia sovrastata da due camini che nella parte superiore si uniscono perdendosi nel buio. Dalla base, attraverso una strettoia, si giunge ad un P3, levigato, al termine del quale si trova un'altra strettoia che dà su un P35.Questo è interrotto, a 7m di profondità, da un comodo ripiano (2 X 2m) dopo il quale si scende nel vuoto per 28m giungendo in una caverna molto ampia (25 X 20m). Un P5 con un breve sviluppo orizzontale pone fine a questa parte della cavità (punti 12, 13 e 14 del rilievo). Dalla caverna però (punto 12 del rilievo) si può proseguire in direzione NE\WSW scendendo lungo una larga galleria dal soffitto alto in media 2m; questa, fortemente inclinata ed occupata in parte da grossi massi di frana, porta alla massima profondità (-100m) (punti 12, 10 e 11 del rilievo).
Sempre dalla caverna (punto 12 del rilievo), se si procede in direzione SE, dopo aver superato un enorme crollo, si può osservare tutto l'ambiente con la sua imponente grandezza. Il fondo è costituito da un ammasso d'argilla mista a sabbia, massi franati e concrezioni cadute dalla volta. Questo vano misura 70 X 40m e nel suo punto più basso s'innalza un gruppo stalagmitico la cui base ha un diametro di 9m e la sua altezza supera i 16m. Verso la parte terminale si trovano una serie di cunicoli riccamente concrezionati.
Tutta la cavità si sviluppa con un netto orientamento NE\SW.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 28-02-1990
Foto
Data dello scatto: 25-02-2015

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Dal Maso Alberto

Gruppo di appartenenza: AXXXO - Associazione XXX Ottobre

Data dello scatto: 25-02-2015

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Dal Maso Alberto

Gruppo di appartenenza: AXXXO - Associazione XXX Ottobre

Data dello scatto: 01-05-2013

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Miglia Andrea

Gruppo di appartenenza: FANTE - Gruppo Speleologico Monfalconese Amici del Fante