Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4794 - Grotta a W di Borgo Grotta Gigante

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta a W di Borgo Grotta Gigante
Nome principale sloveno
Numero catasto 4794
Numero catasto storico 5594VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110063 - Borgo Grotta Gigante
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS differenziale
Latitudine Gauss-Boaga 5062326,0
Longitudine Gauss-Boaga 2423543,0
Latitudine WGS-84 45° 42' 27,2213" (45,70756148)
Longitudine WGS-84 13° 45' 38,6571" (13,76073807)
Latitudine UTM WGS-84 5062303,2
Longitudine UTM WGS-84 403537,0
Quota ingresso 263
Data esecuzione posizione 31-12-1999
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1m x 0,9m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 5.5
Autore posizione Manzoni Marco
Gruppo appartenenza RIP.REG. - Riposizionamento Regionale
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 26
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 17
Dislivello totale 17
Quota fondo 246
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Si prende la strada asfaltata che da Borgo Grotta Gigante porta ai campi di calcio o all'aeroporto militare. Oltrepassato il cavalcavia ferroviario si prosegue ancora per circa 150m. Sulla destra, si prosegue lungo una strada carraia che si diparte in direzione N per circa 200m fino a giungere ad una dolina di modeste dimensioni. L'ingresso della cavità si trova ai margini di questa.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso, piuttosto stretto, dà accesso ad un P5,5 che termina in ambiente abbastanza grande e ben concrezionato (punto 2 del rilievo); il fondo, costituito da una china discendente costituita da detriti e argilla asciutta. Probabilmente questi detriti hanno ostruito antiche prosecuzioni; a testimonianza di ciò rimangono delle anguste intercapedini concrezionate disposte su vari livelli.
Dalla base, attraverso un passaggio che è stato allargato nel crostello stalagmitico, si giunge in un ampio salone con le pareti ed il soffitto caratterizzati da una miriade di bellissime formazioni cristalline. Una di queste unisce il soffitto con il pavimento per un'altezza di 2,2m e con un diametro che varia dai 5cm della base ai 5 mm del centro.
Nel giugno 1992 è stata allargata la strettoia a –11m (punto 10 del rilievo) oltre la quale s'apre una saletta ben concrezionata da molteplici colate. Questo ambiente è caratterizzato da una serie di vacui nei materiali di riempimento disposti a vari livelli.
La circolazione d'aria è sempre consistente, ma la sua provenienza è di difficile determinazione.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 20-06-1992
Foto
Data dello scatto: 18-05-2013

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Premiani Furio

Gruppo di appartenenza: GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto

Data dello scatto: 18-05-2013

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Premiani Furio

Gruppo di appartenenza: GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto