Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4767 - Grotta SP 2

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta SP 2
Nome principale sloveno
Numero catasto 4767
Numero catasto storico 2678FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune San Pietro al Natisone
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 067061 - San Pietro al Natisone
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5111780,0
Longitudine Gauss-Boaga 2400995,0
Latitudine WGS-84 46° 8' 56,391" (46,14899749)
Longitudine WGS-84 13° 27' 32,0334" (13,45889817)
Latitudine UTM WGS-84 5111756,7
Longitudine UTM WGS-84 380990,2
Quota ingresso 678
Data esecuzione posizione 05-10-2001
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 0,8 X 0,5
Tipo ingresso Cunicolo
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Borlini Andrea
Gruppo appartenenza CSIF - Circolo Speleologico Idrologico Friulano
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 40
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 11
Dislivello totale 11
Quota fondo 667
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso No
Prosecuzioni Prosecuzioni certe (accessibili)
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Percorrere la strada che da Tamoris porta a Puller; passare il bivio che porta verso Cedermas e fermarsi dopo un centinaio di metri. A sinistra su una bassa paretina rocciosa sulla strada si trova lo stretto pertugio d'ingresso della cavità.
Descrizione dei vani interni della cavità Dal pertugio d'ingresso (A) si arriva ad una stanzetta in frana (C); da qui uno scivolo porta ad un pozzetto di 2 m superabile in arrampicata (E). Scendendo si arriva al punto più basso della cavità ostruito da fango e argilla, salendo si percorre un cunicolo in frana fino ad un bivio (I): a sinistra termina dopo pochi metri in frana (è anche possibile ritornare alla stanzetta iniziale (C)); a destra chiude in strettoia. Si intravede un'incerta prosecuzione tra massi di crollo.
Rilievo Completo - 1:100 - Effettuato in data: 05-10-2001