Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4715 - Grottina presso le Girandole

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grottina presso le Girandole
Nome principale sloveno
Numero catasto 4715
Numero catasto storico 5546VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110063 - Borgo Grotta Gigante
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Poligonale
Latitudine Gauss-Boaga 5062846,0
Longitudine Gauss-Boaga 2423788,0
Latitudine WGS-84 45° 42' 44,1892" (45,71227478)
Longitudine WGS-84 13° 45' 49,6143" (13,76378174)
Latitudine UTM WGS-84 5062823,2
Longitudine UTM WGS-84 403782,0
Quota ingresso 275
Data esecuzione posizione 30-09-1998
Affidabilità posizione 1° gruppo riposizionamento regionale su CTR 1:5000 (1999)
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 6
Autore posizione Non specificato
Gruppo appartenenza GTS - Gruppo Triestino Speleologi
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 5.5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 6
Dislivello totale 6
Quota fondo 269
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso L'ingresso della cavità s'apre sotto un albero di quercia sito vicino ad un muretto a secco eretto tra due piccole doline.
Si prende la strada che da Borgo Grotta Gigante porta a Rupinpiccolo e, giunti all'altezza del vecchio ristorante “LA BORA” si continua ancora 150m e quindi si entra, sulla sinistra della strada, in un prato senza alberi. Costeggiando il muro che delimita questo si giunge nei pressi delle due doline divise dal muretto.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso, molto angusto, dà adito ad una cameretta completamente concrezionata da formazioni bianco candide.
Sul fondo, ogni possibile prosecuzione è impedita da un consistente banco d'argilla.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 14-01-1989