Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4708 - Caverna a N di Precenico

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Caverna a N di Precenico
Nome principale sloveno
Numero catasto 4708
Numero catasto storico 5539VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110014 - Precenico
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5071137,4
Longitudine Gauss-Boaga 2417628,8
Latitudine WGS-84 45° 47' 9,5991" (45,78599975)
Longitudine WGS-84 13° 40' 58,5013" (13,68291703)
Latitudine UTM WGS-84 5071114,5
Longitudine UTM WGS-84 397623,0
Quota ingresso 212
Data esecuzione posizione 25-09-2013
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1 x 0,6m
Tipo ingresso Cavernetta
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Tentor Maurizio
Gruppo appartenenza FANTE - Gruppo Speleologico Monfalconese Amici del Fante
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 22
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 9
Dislivello totale 9
Quota fondo 203
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Per raggiungere l'ingresso si parte dalla località Precenico Inferiore e, attraverso un susseguirsi di sentieri ben definiti sull'elemento C.T.R si arriva a circa 400m dalla grotta. Abbandonato il sentiero bisogna attraversare landa e pietraie per arrivare alla piccola dolina dove s'apre la cavità.
Descrizione dei vani interni della cavità All'antro iniziale, interessato da fenomeni di crollo ed in cui si notano interventi dell'uomo (muri di contenimento all'interno e nella parte a giorno (punti 7 e 8 del rilievo), fa seguito un basso e malagevole cunicolo in discesa (punti 6-1 del rilievo), in parte scavato in una frana cementata da intrusioni calcitiche, che termina fra crostelli d'argilla.
A sinistra, entrando, un basso passaggio (punto 9 del rilievo) conduce ad una piccola stanza (punto 10 del rilievo) da cui si diparte un basso cunicolo (punti 11 e 12 del rilievo) che si sviluppa sotto lo sprofondamento in cui s'apre la cavità. Nella caverna (punto 6 del rilievo) si nota una discreta corrente d'aria che, dopo il restringimento (punti 5 e 4 del rilievo) si perde; i passaggi più stretti presenti in questo tratto presentano tracce di scavo e di allargamento.

NOTA
In tutta la prima parte della cavità (punti 7 e 6 del rilievo) e nel cunicolo di sinistra (punti 9-12 del rilievo), durante l'esplorazione, si sono trovati cumuli di escrementi, talvolta abbastanza freschi, d'animale di grossa taglia.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 31-12-1989
Foto
Data dello scatto: 25-09-2013

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Tentor Maurizio

Gruppo di appartenenza: FANTE - Gruppo Speleologico Monfalconese Amici del Fante

Data dello scatto: 25-09-2013

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Tentor Maurizio

Gruppo di appartenenza: FANTE - Gruppo Speleologico Monfalconese Amici del Fante