Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 463 - Caverna sul Monte S. Leonardo

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Caverna sul Monte S. Leonardo
Nome principale sloveno
Numero catasto 463
Numero catasto storico 863VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110012 - Samatorza
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5068667,9
Longitudine Gauss-Boaga 2420398,9
Latitudine WGS-84 45° 45' 51,0598" (45,76418327)
Longitudine WGS-84 13° 43' 8,5907" (13,71905298)
Latitudine UTM WGS-84 5068645,0
Longitudine UTM WGS-84 400393,0
Quota ingresso 363
Data esecuzione posizione 01-03-2015
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 10x3.5 m
Tipo ingresso Caverna
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Magrin Enrico
Gruppo appartenenza SSC LINDNER - Società di Studi Carsici Antonio Federico Lindner
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 8.5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 1.8
Dislivello totale 1.8
Quota fondo 361.2
Vincolo paesaggistico Non definito
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità è una piccola caverna d'interstrato che si apre alla base di una parete coperta d'edera. La volta si abbassa con brevi gradini verso il suolo terroso che digrada con crescente inclinazione; il vano quindi si riduce ad un basso passaggio che presto diviene impraticabile e nel quale, gettando un sasso, è stata stimata una prosecuzione di vari metri.
Nel 1965, nella parte iniziale della cavità, l'allora Soprintendenza alle Antichità (oggi Soprintendenza per i Beni Ambientali, Architettonici, Archeologici, Artistici e Storici del Friuli Venezia Giulia) eseguì uno scavo profondo circa 3m (che sembra abbia raggiunto il fondo della cavità) che dette interessanti reperti risalenti al periodo mousteriano.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 14-11-1981
Foto
Data dello scatto: 01-03-2015

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Petruzzi Marco

Gruppo di appartenenza: SSC LINDNER - Società di Studi Carsici Antonio Federico Lindner

Data dello scatto: 01-03-2015

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Petruzzi Marco

Gruppo di appartenenza: SSC LINDNER - Società di Studi Carsici Antonio Federico Lindner