Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4579 - Grotta 3ª sul Sentiero del Pal Piccolo

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta 3ª sul Sentiero del Pal Piccolo
Nome principale sloveno
Numero catasto 4579
Numero catasto storico 2580FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Alpi Carniche
Provincia Udine
Comune Paluzza
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 018163 - Passo di Monte Croce Carnico
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5162942,6
Longitudine Gauss-Boaga 2363315,3
Latitudine WGS-84 46° 36' 5,5358" (46,60153772)
Longitudine WGS-84 12° 57' 14,9232" (12,95414532)
Latitudine UTM WGS-84 5162919,0
Longitudine UTM WGS-84 343312,0
Quota ingresso 1691
Data esecuzione posizione 20-09-2020
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 5 x 2 m
Tipo ingresso Caverna
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Cabas Luca
Gruppo appartenenza GS BERT. - Gruppo Speleologico Bertarelli
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 16
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 6
Dislivello totale 6
Quota fondo 1685
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità è situata sulla destra del sentiero che porta verso il Pal Piccolo, alcune decine di metri sopra lo stesso. L'ingresso, pur essendo di discrete dimensioni, non è visibile.
Descrizione dei vani interni della cavità Alla caverna iniziale fanno seguito due vani: uno a sinistra, in frattura, uno a destra, sormontato da un alto camino caratterizzato da stillicidio.
Sul fianco S di questo ambiente si trova lo strettissimo imbocco di un pozzetto impraticabile che è stato sondato per una decina di metri.
La cavità sembra sia stata utilizzata come ricovero durante la prima Guerra Mondiale.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 10-07-1988
Foto
Data dello scatto: 20-09-2020

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Luciani Andrea

Gruppo di appartenenza: GS BERT. - Gruppo Speleologico Bertarelli

Data dello scatto: 20-09-2020

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Luciani Andrea

Gruppo di appartenenza: GS BERT. - Gruppo Speleologico Bertarelli

Data dello scatto: 20-09-2020

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Luciani Andrea

Gruppo di appartenenza: GS BERT. - Gruppo Speleologico Bertarelli

Data dello scatto: 20-09-2020

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Luciani Andrea

Gruppo di appartenenza: GS BERT. - Gruppo Speleologico Bertarelli

Descrizione inquadratura: Vista verso Vetta Sciapò dall'ingresso
Data dello scatto: 20-09-2020

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Luciani Andrea

Gruppo di appartenenza: GS BERT. - Gruppo Speleologico Bertarelli

Descrizione inquadratura: Canale alla sinistra dell'ingresso