Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 457 - Pozzo 1° sul Monte Lanaro

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo 1° sul Monte Lanaro
Nome principale sloveno
Numero catasto 457
Numero catasto storico 847VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110064 - Rupinpiccolo
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS differenziale
Latitudine Gauss-Boaga 5066640,3
Longitudine Gauss-Boaga 2425553,6
Latitudine WGS-84 45° 44' 47,9805" (45,74666125)
Longitudine WGS-84 13° 47' 8,5965" (13,78572125)
Latitudine UTM WGS-84 5066617,4
Longitudine UTM WGS-84 405547,6
Quota ingresso 510
Data esecuzione posizione 04-01-1999
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 9.5
Autore posizione Sgambati Alessandro
Gruppo appartenenza ISP FOR - Ispettorato Ripartimentale Foreste
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 9
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 16
Dislivello totale 16
Quota fondo 494
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso L'ingresso della grotta si trova sul fianco destro di una dolina situata a breve distanza dalla vetta del Monte Lanaro, a pochi metri dalla linea di cresta.
Descrizione dei vani interni della cavità Un pozzo, dalle pareti nerastre e corrose e ricco di muschi, porta alla sommità di una china costituita interamente da rottami ferrosi e rifiuti d'ogni genere, gettativi probabilmente durante l'ultima guerra dai militari inglesi che erano accampati nella zona. Il pendio ha termine in un piccolo vano, sopra al quale si trova un breve cunicolo, raggiungibile tramite una cengia sulla parete destra.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 22-09-1963