Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4567 - FJ 4

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale FJ 4
Nome principale sloveno
Numero catasto 4567
Numero catasto storico 2569FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Alpi Carniche
Provincia Udine
Comune Paluzza
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 018163 - Passo di Monte Croce Carnico
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5162859,6
Longitudine Gauss-Boaga 2363104,3
Latitudine WGS-84 46° 36' 2,6711" (46,60074196)
Longitudine WGS-84 12° 57' 5,1129" (12,95142026)
Latitudine UTM WGS-84 5162836,0
Longitudine UTM WGS-84 343101,0
Quota ingresso 1645
Data esecuzione posizione 20-09-2020
Affidabilità posizione 3° gruppo riposizionamento regionale GPS (2001)
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 0.6 x 0.4 m
Tipo ingresso Cunicolo
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Milanese Luigi
Gruppo appartenenza GS BERT. - Gruppo Speleologico Bertarelli
Autore posizione Luciani Andrea
Gruppo appartenenza GS BERT. - Gruppo Speleologico Bertarelli
Autore posizione Cabas Luca
Gruppo appartenenza GS BERT. - Gruppo Speleologico Bertarelli
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 13.5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 8.5
Dislivello totale 8.5
Quota fondo 1636.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Giunti al Passo di Monte Croce Carnico si prende il sentiero che porta alla Cima del Pal Piccolo. Superata la scogliera si giunge in un piccolo tratto pianeggiante con resti di baracche della prima Guerra Mondiale. Da qui si prende una traccia di sentiero, segnata in giallo, che si diparte sulla sinistra e la si segue per una decina di metri. Gli ingressi di questa cavità s'aprono su una parte, a circa un metro e mezzo d'altezza.
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità s'apre con cinque ingressi percorribili e due intransitabili; si sviluppa parallelamente alla parete di roccia ed ha le caratteristiche tipiche di una condotta forzata. Si tratta di una cavità emittente temporanea.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 02-10-1988
Foto
Tipo inquadratura: Ingresso

Data dello scatto: 20-09-2020

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Luciani Andrea

Gruppo di appartenenza: GS BERT. - Gruppo Speleologico Bertarelli

Data dello scatto: 20-09-2020

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Luciani Andrea

Gruppo di appartenenza: GS BERT. - Gruppo Speleologico Bertarelli

Data dello scatto: 20-09-2020

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Luciani Andrea

Gruppo di appartenenza: GS BERT. - Gruppo Speleologico Bertarelli

Descrizione inquadratura: L'ingresso si trova sotto la targhetta. dietro la roccia in primo piano
Data dello scatto: 20-09-2020

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Luciani Andrea

Gruppo di appartenenza: GS BERT. - Gruppo Speleologico Bertarelli