Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4544 - Grotta ad E di Tarpezzo

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta ad E di Tarpezzo
Nome principale sloveno
Numero catasto 4544
Numero catasto storico 2546FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune San Pietro al Natisone
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 067074 - Crostù
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5110388,0
Longitudine Gauss-Boaga 2405123,0
Latitudine WGS-84 46° 8' 13,8524" (46,13718121)
Longitudine WGS-84 13° 30' 45,6146" (13,51267073)
Latitudine UTM WGS-84 5110364,7
Longitudine UTM WGS-84 385118,1
Quota ingresso 265
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 9.8
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 139
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 15.6
Dislivello totale 15.6
Quota fondo 249.4
Vincolo paesaggistico Non definito
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Poco prima del paese di Tarpezzo si gira a destra, per una strada di campagna; si passa quindi un ponticello sul torrente Alberone e si prosegue seguendo la strada bianca fino al suo termine. Da qui si continua a sinistra, per una strada forestale, fino all'intersezione con un torrente e si prosegue lungo il letto fino a quota 266. L'ingresso della cavità si trova a circa 20m, sulla sinistra, guardando verso monte.
Descrizione dei vani interni della cavità Uno stretto ingresso dà accesso ad un pozzo di 9,6m alla base del quale si trova un notevole cono detritico misto a sfasciumi d'arbusti e foglie. Dalla base del cono si diparte da un lato un cunicolo che porta verso il ramo principale e dall'altra un vano che si sviluppa verso N.
Il ramo principale presenta alcune brevi diramazioni. Verso SSE si sviluppa un vano, con il fondo occupato da numerosi detriti, che termina in una stanza sovrastata da camini. Verso NE si sviluppa un piccolo ramo laterale, piuttosto fangoso, con il fondo ingombro di detriti anche di grosse dimensioni. Scarso, invece, il concrezionamento.
Il ramo principale si sviluppa in direzione SSE, è caratterizzato da una buona presenza di concrezioni ed è generalmente ampio. Vi sono pozzanghere nelle parti con fango e sabbie, segni ben visibili di un ruscellamento che in certi periodi è anche copioso. Si nota la presenza di detriti di tutte le dimensioni: dalle sabbie alle argille a massi di notevoli dimensioni.
Verso la parte terminale della grotta v'è una serie di cunicoli impraticabili che potrebbero portare a qualche prosecuzione.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 23-08-1987