Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4481 - Grotta del Pastino

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta del Pastino
Nome principale sloveno
Numero catasto 4481
Numero catasto storico 5440VG
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta
Scopritore Prelli - Roberto
Gruppo scopritore CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110054 - Santa Croce di Trieste
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5066140,7
Longitudine Gauss-Boaga 2418656,4
Latitudine WGS-84 45° 44' 28,284" (45,74119)
Longitudine WGS-84 13° 41' 49,848" (13,69718)
Latitudine UTM WGS-84 5066117,9
Longitudine UTM WGS-84 398650,5
Quota ingresso 178
Data esecuzione posizione 25-02-2015
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 10 x 12
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 9
Autore posizione Dal Maso Alberto
Gruppo appartenenza AXXXO - Associazione XXX Ottobre
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 75
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 23
Dislivello totale 23
Quota fondo 155
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità si trova un paio di doline prima della Grotta dei Vasi (4400\5420VG).
Per raggiungere l'ingresso si prende il sentiero che da S.Croce porta al casello di Aurisina (o alla Grotta Noè) e, una volta giunti al sottopassaggio dell'autostrada, si prosegue ancora per un centinaio di metri. Si scavalca quindi un muretto e si scende in una dolina dal fondo piatto delimitata da un muretto (il pastino).
L'ingresso si trova sul fianco S, poco sotto il pastino.
Descrizione dei vani interni della cavità Dalla base del pozzo d'accesso si dipartono tre differenti rami.
Verso NW si sviluppa un cunicolo che porta sopra ad una saletta (punti 16-17 e 18 del rilievo) che si può raggiungere anche da un'altra via (punto 19 del rilievo).
Verso SE un meandrino porta al ramo ascendente (punto 12 del rilievo) che è costituito da una galleria meandriforme, concrezionata, che risale in direzione SE. Gli ultimi metri sono sdoppiati in una galleria alta ed in una bassa; al termine della quale s'apre un cunicoletto impraticabile che probabilmente porta a qualche prosecuzione. Questo ramo comunica, inoltre, con lo stretto meandro (punto 12 del rilievo) che parte dalla base del pozzo d'accesso.
Verso S s'apre, invece, un P6, interrotto a metà da massi incastrati (punti 14 e 15 del rilievo). Dalla sua base (punto 14 del rilievo) si può raggiungere il ramo NW, da un lato, mentre dall'altro si può proseguire scendendo un P7 che porta nel punto più profondo della cavità; si possono, inoltre, scendere vari salti, piuttosto stretti, sul cui fondo, forse, si potrebbe aprire qualche prosecuzione.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 30-04-1988
Foto
Data dello scatto: 25-02-2015

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Dal Maso Alberto

Gruppo di appartenenza: AXXXO - Associazione XXX Ottobre

Data dello scatto: 25-02-2015

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Dal Maso Alberto

Gruppo di appartenenza: AXXXO - Associazione XXX Ottobre