Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4479 - Cavernetta a N di Jamiano

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Cavernetta a N di Jamiano
Nome principale sloveno
Numero catasto 4479
Numero catasto storico 5438VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Goriziano
Provincia Gorizia
Comune Doberdò del Lago / Doberdob
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 088151 - Bonetti
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5076018,0
Longitudine Gauss-Boaga 2409800,0
Latitudine WGS-84 45° 49' 43,3568" (45,82871022)
Longitudine WGS-84 13° 34' 52,0239" (13,58111775)
Latitudine UTM WGS-84 5075995,2
Longitudine UTM WGS-84 389794,4
Quota ingresso 138
Data esecuzione posizione 19-12-2019
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1 x 1.5 m
Tipo ingresso Cavernetta
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione D'Ambrosi Riccardo
Gruppo appartenenza FANTE - Gruppo Speleologico Monfalconese Amici del Fante
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 7
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 0.7
Dislivello totale 0.7
Quota fondo 137.3
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La caverna s'apre, presso quota 174, sul versante orientale di una vallecola che incide il costone a N di Jamiano. Nelle immediate vicinanze, sull'altro versante, si sviluppano alcune gallerie artificiali scavata durante la Prima Guerra Mondiale.
Nei pressi dell'ingresso c'è un piccolo albero.
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità è in buona parte naturale e sulle pareti si notano resti di concrezioni decalcificate e ricoperte da muffe verdastre.
In un moncone di stalattite si può notare un segno a croce inciso probabilmente durante la Prima Guerra Mondiale, quando molte cavità della zona sono servite a scopi militari.
Nel fondo della cavernetta si nota una piccola prosecuzione; non sono state effettuate però operazioni di scavo perché, al tempo dell'esplorazione, qualche animale vi aveva portato della paglia asciutta, disponendola a giaciglio, per formare una tana.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 03-02-1988
Foto
Data dello scatto: 19-12-2019

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: D'Ambrosi Riccardo

Gruppo di appartenenza: FANTE - Gruppo Speleologico Monfalconese Amici del Fante

Data dello scatto: 19-12-2019

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: D'Ambrosi Riccardo

Gruppo di appartenenza: FANTE - Gruppo Speleologico Monfalconese Amici del Fante

Data dello scatto: 19-12-2019

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: D'Ambrosi Riccardo

Gruppo di appartenenza: FANTE - Gruppo Speleologico Monfalconese Amici del Fante

Data dello scatto: 19-12-2019

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: D'Ambrosi Riccardo

Gruppo di appartenenza: FANTE - Gruppo Speleologico Monfalconese Amici del Fante

Data dello scatto: 06-05-2003

Tipo inquadratura: Interno

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Data dello scatto: 06-05-2003

Tipo inquadratura: Ingresso

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino