Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 444 - Jama Berlova

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Jama Berlova
Nome principale sloveno Berlova jama
Numero catasto 444
Numero catasto storico 823VG
Numero totale ingressi 2

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:25.000
Carta CTRN 1:5.000 110052 - Prosecco
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5064195,0
Longitudine Gauss-Boaga 2420722,0
Latitudine WGS-84 45° 43' 26,332" (45,72398111)
Longitudine WGS-84 13° 43' 26,8459" (13,72412385)
Latitudine UTM WGS-84 5064172,2
Longitudine UTM WGS-84 400716,1
Quota ingresso 230
Data esecuzione posizione 19-05-1961
Affidabilità posizione Da verificare
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 81
Autore posizione Baldo Giuseppe
Gruppo appartenenza CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 18
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 93
Dislivello totale 93
Quota fondo 137
Vincolo paesaggistico Non definito
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità Il Pozzo di Gabrovizza è conosciuto con il nome indigeno di Berlova Jama ed è indubbiamente uno dei più imponenti e pittoreschi del Carso triestino Esso si apre con due grandi bocche sul lato SW di una vasta dolina Alla nuda roccia dei bordi fa seguito. dopo pochi metri. una rigogliosa vegetazione composta da muschi e piante sciafile (amanti dell'ombra). tra le quali spicca il rarissimo Ruscus hippoglossum (famiglia delle Liliacee). finora descritto come esistente solo nel Parco di Miramare e certamente coltivato
Numerosi ponti di roccia caratterizzano la prima parte del pozzo che si allarga verso il fondo
Nella sua pubblicazione "Uber den unterdischen Lauf der Recca" lo Schmidl indica ad Ovest di Gabrovizza una cavità profonda 95m. già parzialmente visitata dal Rudolf. nei pressi della quale durante periodi piovosi si udivano rumori d'acqua corrente e soffi d'aria Le ricerche compiute però non hanno avuto alcun esito. ma sarebbe interessante tentare la disostruzione del pozzo laterale che si apre al fondo della cavità
Rilievo Completo - Effettuato in data: 19-05-1961
Foto
Data dello scatto: 07-04-2013

Tipo inquadratura: Interno

Autore foto: Potleca Michele

Gruppo di appartenenza: GC - Grotta Continua

Descrizione inquadratura: alla base del pozzo d'accesso
Data dello scatto: 07-04-2013

Tipo inquadratura: Interno

Autore foto: Potleca Michele

Gruppo di appartenenza: GC - Grotta Continua

Descrizione inquadratura: I primi metri del pozzo
Data dello scatto: 07-04-2013

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Potleca Michele

Gruppo di appartenenza: GC - Grotta Continua