Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4434 - Inghiottitoio 1° di Monte Brischis

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Inghiottitoio 1° di Monte Brischis
Nome principale sloveno
Numero catasto 4434
Numero catasto storico 2487FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Prepotto
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 067102 - Albana
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5102450,0
Longitudine Gauss-Boaga 2403503,0
Latitudine WGS-84 46° 3' 55,761" (46,06548917)
Longitudine WGS-84 13° 29' 37,1395" (13,49364985)
Latitudine UTM WGS-84 5102426,8
Longitudine UTM WGS-84 383498,0
Quota ingresso 280
Data esecuzione posizione 31-03-1987
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzetto
Profondità pozzo d'accesso 1.5
Autore posizione Gagliardi Furio
Gruppo appartenenza GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 35
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 26
Dislivello totale 26
Quota fondo 254
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Dalla strada turistica che da Albana porta a Podresca, lungo la riva destra idrografica del fiume Judrio, prendere la prima strada a sinistra, in direzione Cladrecis-S.Pietro di Chiazzacco. Dopo circa 1Km svoltare a destra seguendo la segnaletica sopra indicata. Passati due tornanti, si giunge ad un bivio: prendere, sulla destra, una strada a fondo cieco per Casali Brischis e proseguire fino all'oratorio S.Maria. Da questo punto inizia una mulattiera in direzione E. Percorsi un centinaio di metri prendere a sinistra e proseguire per altri 500m. Dove la strada si restringe a sentiero, ora adibito a pista di enduro, continuare per altri 300m e, giunti al secondo piccolo tornante, girare sulla destra dove, in una leggera depressione, è sita la cavità.
L'ingresso s'apre tra massi di crollo.
Descrizione dei vani interni della cavità Una strettoia tra i massi dà accesso ad un breve meandro che si sviluppa in discesa e porta ad un P13,50. Giunti sul fondo del medesimo, in alto a sinistra, arrampicando circa 9m, si giunge sull'orlo di un pozzetto, tra massi di crollo, di 2m circa, dove c'è una strettoia impraticabile dalla quale esce una discreta corrente d'aria. Più in alto s'apre un'altra finestra che dà su un P5,4, completamente concrezionato, sul fondo del quale c'è una fessura orizzontale, lunga 1m e larga 15cm, in parte collegata con il P2. Questa è l'unica possibile via di prosecuzione.

NOTA
Sul fondo del meandro, anche in forte clima di siccità, scorre un rivolo d'acqua che, in caso di forte pioggia, crea problemi nella discesa del P13 per il formarsi di una piccola cascata.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 31-03-1987