Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4403 - Cavernetta a NE di S. Lorenzo

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Cavernetta a NE di S. Lorenzo
Nome principale sloveno
Numero catasto 4403
Numero catasto storico 5423VG
Numero totale ingressi 2

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune San Dorligo della Valle / Dolina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110151 - Grozzana
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5053430,8
Longitudine Gauss-Boaga 2432411,3
Latitudine WGS-84 45° 37' 43,2895" (45,62869153)
Longitudine WGS-84 13° 52' 34,4838" (13,8762455)
Latitudine UTM WGS-84 5053408,0
Longitudine UTM WGS-84 412405,0
Quota ingresso 405
Data esecuzione posizione 31-07-2011
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 0.80x1.00 m
Tipo ingresso Scivolo
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Bernardis Remigio
Gruppo appartenenza CAT - Club Alpinistico Triestino
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 8.5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 4.5
Dislivello totale 4.5
Quota fondo 380.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità si trova nella pineta situata a NE di SLorenzo. a poche decine di metri dalla strada che conduce a Draga SElia (dove ora c'è la sbarra di ferro) Per raggiungere gli ingressi bisogna abbandonare la strada per prendere. a sinistra. un sentiero che dopo aver attraversato un prato s'immette nella pineta dove scompare dopo qualche decina di metri Dei cumuli di pietre vicino. verso valle. segnalano gli ingressi della cavità
Attualmente la grotta è totalmente inglobata nella fitta vegetazione ed è impossibile raggiungerla senza disboscare le rose canine e i cespugli di sommaco che la occultano
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità ha uno sviluppo prevalentemente orizzontale con un vano iniziale e due piccole diramazioni Un ramo termina in una cavernetta che s'apre tra grandi massi di crollo. l'altro è costituito da un breve cunicolo che termina anch'esso in una bassa caverna
Scarse le concrezioni; notevole. invece. la presenza di materiali di crollo che hanno profondamente alterato la morfologia originaria della grotta
L'ingresso a pozzo è completamente ostruito dal pietrisco franato all'interno
L'ingresso a scivolo è quindi rimasto l'unico accesso alla grotta pur presentando anche lui pericoli di frana
Rilievo Completo - Effettuato in data: 31-03-1987
Foto
Data dello scatto: 08-03-2015

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Gherlizza Franco

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Data dello scatto: 08-03-2015

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Gherlizza Franco

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Data dello scatto: 08-03-2015

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Gherlizza Franco

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Descrizione inquadratura: L'unico ingresso rimasto agibile si trova in mezzo a un fitto intrico di vegetazione. in gran parte. costituito da arbusti spinosi