Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4402 - Pozzo a SW del Monte Franco

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo a SW del Monte Franco
Nome principale sloveno
Numero catasto 4402
Numero catasto storico 5422VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Trieste
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110101 - Villa Opicina
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS differenziale
Latitudine Gauss-Boaga 5059069,2
Longitudine Gauss-Boaga 2428876,4
Latitudine WGS-84 45° 40' 44,3151" (45,67897643)
Longitudine WGS-84 13° 49' 47,4636" (13,82985101)
Latitudine UTM WGS-84 5059046,4
Longitudine UTM WGS-84 408870,2
Quota ingresso 330
Data esecuzione posizione 03-01-2008
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1m x 0,7m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 7.5
Autore posizione Sgambati Alessandro
Gruppo appartenenza ISP FOR - Ispettorato Ripartimentale Foreste
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 8.5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 53.5
Dislivello totale 53.5
Quota fondo 276.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità s'apre sul fianco SW di un'ampia e scoscesa dolina nella quale si trova pure la Grotta presso Trebiciano (40\82VG). Per raggiungere la dolina bisogna percorrere per circa 600m la strada asfaltata che da Trebiciano porta alla vecchia discarica e da qui proseguire per altri 350m su di una carrareccia che rasenta una pineta e si dirige verso le pendici meridionali del Monte Franco. Raggiunto l'imbocco della dolina si scavalca un basso muro a secco nascosto dalla vegetazione oltre al quale si trova un cumulo di pietre e, nelle immediate vicinanze, l'ingresso. Questo s'apre al di sotto di un cespuglio di frassino.
Descrizione dei vani interni della cavità Dalla base del pozzo d'accesso, piuttosto stretto ed interamente concrezionato, si prosegue superando un basso pertugio che dà accesso ad un pozzo intensamente concrezionato. Qualche ponte naturale, alcune strozzature ed allargamenti conferiscono al pozzo un aspetto irregolare.
Sul fondo, un potente ammasso di detriti chiude ogni proseguimento.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 17-10-1987
Foto
Data dello scatto: 16-03-2013

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Blocher Massimiliano

Gruppo di appartenenza: SAS - Società Adriatica di Speleologia

Data dello scatto: 16-03-2013

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Blocher Massimiliano

Gruppo di appartenenza: SAS - Società Adriatica di Speleologia