Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 438 - Caverna presso S. Pelagio

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Caverna presso S. Pelagio
Nome principale sloveno
Numero catasto 438
Numero catasto storico 785VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110013 - San Pelagio
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5069438,7
Longitudine Gauss-Boaga 2417416,1
Latitudine WGS-84 45° 46' 14,4588" (45,770683)
Longitudine WGS-84 13° 40' 49,9512" (13,680542)
Latitudine UTM WGS-84 5069415,8
Longitudine UTM WGS-84 397410,3
Quota ingresso 235
Data esecuzione posizione 07-03-2011
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 7m x 5m
Tipo ingresso Caverna
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Šuligoj Danijel
Gruppo appartenenza GRMADA - Športno društvo/Associazione Sportiva Grmada
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 39
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 23
Dislivello totale 23
Quota fondo 212
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La grotta si trova sulla sinistra del sentiero che porta da Slivia a San Pelagio e l'ingresso si apre in una trincea rocciosa ingombra di sterpaglia.
Descrizione dei vani interni della cavità Scendendo lungo la trincea si incontrano alcuni antichi gradini in pietra che portano al grande portale della caverna; grandi massi occupano la prima parte della cavità e, sulla destra, vengono aggirati dall'ultimo tratto del sentiero costruito un tempo dagli austriaci. Di seguito una china detritica, non molto ripida, si esaurisce su un terrapieno arginato da un muro a secco che va da parete a parete; più avanti le dimensioni della cavità vanno diminuendo gradualmente finchè un breve pendio sassoso ed un abbassamento della volta pongono fine alla cavità. Un tempo, a detta dei contadini, la caverna aveva uno sviluppo maggiore di quello attuale.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 06-05-1958
Foto
Data dello scatto: 07-03-2011

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Šuligoj Danijel

Gruppo di appartenenza: GRMADA - Športno društvo/Associazione Sportiva Grmada

Data dello scatto: 07-03-2011

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Šuligoj Danijel

Gruppo di appartenenza: GRMADA - Športno društvo/Associazione Sportiva Grmada

Data dello scatto: 07-03-2011

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Šuligoj Danijel

Gruppo di appartenenza: GRMADA - Športno društvo/Associazione Sportiva Grmada

Tipo inquadratura: Ingresso

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Tipo inquadratura: Ingresso

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Tipo inquadratura: Interno

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Descrizione inquadratura: Vista dell'ingresso dall'interno