Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4376 - Pozzo 1° a NW di Punta Medon

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo 1° a NW di Punta Medon
Nome principale sloveno
Numero catasto 4376
Numero catasto storico 2456FR
Numero totale ingressi 2

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Giulie
Provincia Udine
Comune Chiusaforte
Tipo carta 1:25.000
Carta CTRN 1:5.000 050021 - Sella Nevea
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5136920,0
Longitudine Gauss-Boaga 2403040,0
Latitudine WGS-84 46° 22' 31,8936" (46,37552599)
Longitudine WGS-84 13° 28' 44,8766" (13,4791324)
Latitudine UTM WGS-84 5136896,2
Longitudine UTM WGS-84 383035,6
Quota ingresso 1825
Data esecuzione posizione 07-09-1986
Affidabilità posizione Da verificare
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 10.5
Autore posizione Stocchi Mauro
Gruppo appartenenza CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 23
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 37
Dislivello totale 37
Quota fondo 1788
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Gli ingressi sono tutti allineati lungo un canalone con direzione NE-SW; questo si trova sotto il sentiero Rif.Gilberti-Poviz, ad E del Pic Majot.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso più alto è una spaccatura piegata ad "L", con un grosso masso incastrato sopra il pozzo d'accesso (P10,5). Dalla base di questo si prosegue, da un lato, con un P26 sul cui fondo c'è un notevole cumulo di neve dura che impedisce ulteriori esplorazioni e dall'altro, verso NE, con una strettissima fessura che porta alla base del secondo ingresso (P8). Da qui, un cunicolo inizialmente discendente e poi in leggera salita, sbuca nuovamente all'esterno. Questo passaggio è percorribile solo sul fondo della fessura; il soffitto è semi ostruito da massi.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 07-09-1986