Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4366 - Meandro a SW della Casera Tasaoro

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Meandro a SW della Casera Tasaoro
Nome principale sloveno
Numero catasto 4366
Numero catasto storico 2446FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Lusevera
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 049072 - Forcella Tacia
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5129079,3
Longitudine Gauss-Boaga 2384499,2
Latitudine WGS-84 46° 18' 5,5409" (46,30153915)
Longitudine WGS-84 13° 14' 25,5303" (13,24042508)
Latitudine UTM WGS-84 5129056,0
Longitudine UTM WGS-84 364495,0
Quota ingresso 1337
Data esecuzione posizione 02-04-2014
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 3 x 0,80m
Tipo ingresso Meandro
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Moro Paolo
Gruppo appartenenza ANF - Associazione Naturalistica Friulana
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 60
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 29
Dislivello totale 29
Quota fondo 1308
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità s'apre nei pressi della Grotta di Tapariama (260\80FR) nei calcari selciferi liassuci, circa 50m più a monte di Casere Tassoro. L'ingresso si trova sulla destra del sentiero che porta al Cuel di Lenis, in una ristretta area di affioramento dei calcari che appaiono intensamente carsificati.
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità è costituita da meandri e piccoli salti non più interessati da alcun scorrimento idrico. La giacitura degli strati ha indubbiamente condizionato lo sviluppo della cavità che, poco prima del pozzetto finale, compie una brusca deviazione per seguire una frattura con direzione NNE-SSW. I numerosi camini che s'incontrano non sono stati risaliti, considerando l'esigua distanza che separa l'intera cavità dalla superficie. Risulta, infatti, molto probabile il collegamento con la vicina FR80.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 01-06-1986
Foto
Data dello scatto: 02-04-2014

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Moro Paolo

Gruppo di appartenenza: ANF - Associazione Naturalistica Friulana

Data dello scatto: 02-04-2014

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Moro Paolo

Gruppo di appartenenza: ANF - Associazione Naturalistica Friulana