Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4291 - Pozzo a NW della Stazione di Prosecco

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo a NW della Stazione di Prosecco
Nome principale sloveno
Numero catasto 4291
Numero catasto storico 5371VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110052 - Prosecco
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5063938,0
Longitudine Gauss-Boaga 2422340,0
Latitudine WGS-84 45° 43' 18,8347" (45,72189854)
Longitudine WGS-84 13° 44' 41,8658" (13,74496272)
Latitudine UTM WGS-84 5063915,2
Longitudine UTM WGS-84 402334,0
Quota ingresso 248
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 9.5
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 6.5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 12.5
Dislivello totale 12.5
Quota fondo 235.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità Grotta in avanzata fase di maturità con le pareti in gran parte concrezionate. A circa 1,5m dalla base del pozzo d'accesso si nota un precedente livello, molto più antico, ora completamente demolito; qui vi sono, infatti, crostoni stalagmitici pensili lungo tutta la circonferenza del pozzo.
La parete orientata verso S è interessata da una rientranza piuttosto angusta e leggermente meandriforme. Questa comunica, tramite fratture impraticabili, con un modesto vano sottostante che si è potuto raggiungere allargando una strettoia posta alla base della parete sopracitata.
Nel punto più profondo raggiunto, vi è un passaggio intransitabile oltre al quale le pietre lanciate scendono qualche metro.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 16-08-1986