Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 427 - Antro di Colle Nero

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Antro di Colle Nero
Nome principale sloveno
Numero catasto 427
Numero catasto storico 749VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Goriziano
Provincia Gorizia
Comune Doberdò del Lago
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 088151 - Bonetti
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5077438,9
Longitudine Gauss-Boaga 2408030,2
Latitudine WGS-84 45° 50' 28,357" (45,84121029)
Longitudine WGS-84 13° 33' 28,8342" (13,55800951)
Latitudine UTM WGS-84 5077416,1
Longitudine UTM WGS-84 388024,7
Quota ingresso 143
Data esecuzione posizione 29-03-2015
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 2x1
Tipo ingresso Caverna
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Tentor Maurizio
Gruppo appartenenza FANTE - Gruppo Speleologico Monfalconese Amici del Fante
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 13.5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 5.7
Dislivello totale 5.7
Quota fondo 137.3
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Per raggiungere la grotta bisogna partire dal fondo della Val Vallone e si deve quindi imboccare una strada di campagna. Percorsi circa 100m si arriva ad un bivio, dal quale bisogna proseguire diritti. Si percorrono circa 900m e si raggiunge così un secondo incrocio dal quale si deve imboccare la strada che continua di fronte e che porta a Vallone. Proseguendo ancora per circa 150m si giunge ad una curva: orientandosi verso SW e percorsi 18m, si arriva all'imbocco della grotta.
Descrizione dei vani interni della cavità La grotta ha una bocca quadrangolare di 4m ed il suolo della caverna, in forte discesa, scende per circa 20m in direzione SW. Nei fianchi delle pareti a circa 4m dal suolo si aprono tre cavernette artificiali, una a destra e due a sinistra e un tempo per raggiungerle ci doveva essere un ripiano di legno di cui esistono tuttora tracce. Lungo la parete sinistra si trovano pure le rovine di alcuni pilastri in muratura che servivano a sostegno dei tavolati.
La cavità durante la guerra era adattata a ricovero della truppa.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 03-08-1988
Foto
Data dello scatto: 29-03-2015

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Tentor Maurizio

Gruppo di appartenenza: FANTE - Gruppo Speleologico Monfalconese Amici del Fante

Data dello scatto: 29-03-2015

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Tentor Maurizio

Gruppo di appartenenza: FANTE - Gruppo Speleologico Monfalconese Amici del Fante

Tipo inquadratura: Interno

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Descrizione inquadratura: Vista dell'ingresso dall'interno.
Tipo inquadratura: Ingresso

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Tipo inquadratura: Esterno

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Descrizione inquadratura: Scritte storiche.
Tipo inquadratura: Interno

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Descrizione inquadratura: Scritte storiche.