Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 420 - Abisso presso la Fermata ferroviaria Duino-Timavo

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Abisso presso la Fermata ferroviaria Duino-Timavo
Nome principale sloveno
Numero catasto 420
Numero catasto storico 367VG
Numero totale ingressi 2

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 109044 - San Giovanni al Timavo
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS differenziale
Latitudine Gauss-Boaga 5070477,0
Longitudine Gauss-Boaga 2412586,0
Latitudine WGS-84 45° 46' 45,4523" (45,7792923)
Longitudine WGS-84 13° 37' 5,549" (13,61820805)
Latitudine UTM WGS-84 5070454,2
Longitudine UTM WGS-84 392580,3
Quota ingresso 103
Data esecuzione posizione 31-08-2000
Affidabilità posizione 2° gruppo riposizionamento regionale GPS (2000)
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1m x 1m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 21.5
Autore posizione Manzoni Marco
Gruppo appartenenza RIP.REG. - Riposizionamento Regionale
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 52
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 33
Dislivello totale 33
Quota fondo 68
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Lo stretto ingresso della grotta, accanto al quale si trova un foro intransitabile, si apre a 200m in direzione Est dalla stazione ferroviaria di Duino, al bordo orientale di un marcato canalone cespuglioso.
Descrizione dei vani interni della cavità Dopo pochi metri di discesa si giunge in una complessa caverna ricca di concrezioni, in parte sfiorite, dalla quale si può scendere ai vani sottostanti seguendo due vie. Superato interamente il pozzo di 21,5m, una ripida china detritica ed un breve salto portano ad una cavernetta adorna di colonne, nella quale si trovano piccoli bacini d'acqua. Prima dell'ultimo salto, risalendo senza difficoltà la parete sinistra, si raggiunge una diramazione ascendente che termina con un ultimo vano sormontato da un alto camino.
La grotta presenta un aspetto marcatamente senile e le pareti sono completamente rivestite da massicce colate ed alti panneggi rossastri che hanno mascherato e modificato il primitivo aspetto della cavità.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 04-11-1964
Foto
Tipo inquadratura: Ingresso

Data dello scatto: 11-04-2011

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Germanis Roberto

Gruppo di appartenenza: AXXXO - Associazione XXX Ottobre

Descrizione inquadratura: Ingresso principale (1°)
Data dello scatto: 11-04-2011

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Germanis Roberto

Gruppo di appartenenza: AXXXO - Associazione XXX Ottobre

Descrizione inquadratura: targhetta ingresso principale
Data dello scatto: 11-04-2011

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Kravanja Tom

Gruppo di appartenenza: AXXXO - Associazione XXX Ottobre

Descrizione inquadratura: traghetta secondo ingresso
Data dello scatto: 11-04-2011

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Kravanja Tom

Gruppo di appartenenza: AXXXO - Associazione XXX Ottobre

Descrizione inquadratura: targhetta 2° ingresso