Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4159 - Pozzo presso il Quadrivio di Opicina

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo presso il Quadrivio di Opicina
Nome principale sloveno
Numero catasto 4159
Numero catasto storico 5291VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Trieste
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110104 - Barcola
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5059431,0
Longitudine Gauss-Boaga 2425342,0
Latitudine WGS-84 45° 40' 54,3305" (45,68175846)
Longitudine WGS-84 13° 47' 3,8694" (13,78440818)
Latitudine UTM WGS-84 5059408,2
Longitudine UTM WGS-84 405335,9
Quota ingresso 339
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso Ostruito
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 6
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 28
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 45
Dislivello totale 45
Quota fondo 294
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità, scoperta in seguito a lavori di sbancamento, è situata in un terreno privato presso una casa situata poco lontano dal quadrivio di Opicina. L'imbocco, ampio 1 X 0,8m, s'apre in una roccia piuttosto friabile.
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità s'apre con un pozzo profondo 6m dalla base del quale si diparte un ripiano inclinato lungo 17m e largo, in media, 0,8m che porta ad una strettoia verticale oltre la quale una serie di saltini giungono ad un P8. Questo sbocca in una caverna dalla quale, verso NE, si può proseguire risalendo alcuni camini mentre verso SE continua con una fessura intransitabile che lascia però intravedere un salto sondato per 5-6m. Sul fondo della caverna, in mezzo all'argilla, s'apre un passaggio che porta, con scivoli e pozzetti, alla massima profondità. In quest'ultimo tratto lo stillicidio è abbondante; qui vi sono due fessure intransitabili che potrebbero portare a qualche prosecuzione.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 15-01-1984