Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4140 - Cavernetta dell'Uzzolo

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Cavernetta dell'Uzzolo
Nome principale sloveno
Numero catasto 4140
Numero catasto storico 5272VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Trieste
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110101 - Villa Opicina
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS differenziale
Latitudine Gauss-Boaga 5059071,1
Longitudine Gauss-Boaga 2427694,0
Latitudine WGS-84 45° 40' 43,8119" (45,67883665)
Longitudine WGS-84 13° 48' 52,8185" (13,81467181)
Latitudine UTM WGS-84 5059048,2
Longitudine UTM WGS-84 407687,9
Quota ingresso 331
Data esecuzione posizione 12-02-2008
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 4m x 1m
Tipo ingresso Cavernetta
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Sgambati Alessandro
Gruppo appartenenza ISP FOR - Ispettorato Ripartimentale Foreste
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 10
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 3
Dislivello totale 3
Quota fondo 328
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità s'apre sul bordo di una dolinetta sita vicino ad una dolina di dimensioni maggiori che si trova non molto lontano dal campo sportivo di Trebiciano.
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità è costituita da due cavernette fra di loro separate da massi di crollo; la stanza a NE si sviluppa per 6m, è alta circa 1,5m ed è annerita da fuochi. L'altra prosegue per parecchi metri, è bassissima, e finisce in parte sotto la precedente.
Al suo termine uno scavo ha portato all'apertura di un foro da cui s'intravedono ulteriori vani.
In tutta la cavità fanno bella mostra di sè dei muri a secco; brevi lavori di scavo hanno portato alla luce ossa e manufatti di metallo smaltato blu (1°guerra mondiale).
Rilievo Completo - Effettuato in data: 11-12-1983
Foto
Data dello scatto: 16-03-2013

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Benedetti Gianni

Gruppo di appartenenza: GTS - Gruppo Triestino Speleologi

Data dello scatto: 16-03-2013

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Benedetti Gianni

Gruppo di appartenenza: GTS - Gruppo Triestino Speleologi

Descrizione inquadratura: panoramica ingresso
Data dello scatto: 16-06-2013

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Benedetti Gianni

Gruppo di appartenenza: GTS - Gruppo Triestino Speleologi