Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4089 - Riparo sotto roccia sul Monte Musi

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Riparo sotto roccia sul Monte Musi
Nome principale sloveno
Numero catasto 4089
Numero catasto storico 2311FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Resia
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 049082 - Monte Zaiavour
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5131344,0
Longitudine Gauss-Boaga 2390910,0
Latitudine WGS-84 46° 19' 23,3809" (46,32316135)
Longitudine WGS-84 13° 19' 22,8373" (13,32301037)
Latitudine UTM WGS-84 5131320,5
Longitudine UTM WGS-84 370905,7
Quota ingresso 1604
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 14.5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 4.1
Dislivello totale 4.1
Quota fondo 1599.9
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Da Sella Carnizza si prende il sentiero segnato dal CAI raggiungendo il pianoro ad Est del Monte Musi. Proseguendo verso il punto più basso della conca si scorge, a sinistra, l'ingresso della cavità; questo s'apre nei calcari triassici, è caratterizzato da un grosso masso centrale ed è contrassegnato dalla sigla A.N.F. 01.
Descrizione dei vani interni della cavità Si tratta di un riparo sotto roccia con il pavimento coperto da massi e ciottoli di varie dimensioni dovuti al crollo della volta. Questi, forse, hanno ostruito possibili prosecuzioni. Le pareti della cavità si presentano polverose all'ingresso e più umide e solcate nella parte più bassa; lo stillicidio è presente in vari punti specie verso il fondo. Nei pressi dell'ingresso si dirama un brevissimo cunicolo che immette in una stanza di modeste dimensioni. Da qui si dipartano alcuni strettissimi cunicoli e brevi camini che, in parte, conducono all'esterno.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 18-08-1983