Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 400 - Pozzo di Duino

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo di Duino
Nome principale sloveno
Numero catasto 400
Numero catasto storico 412VG
Numero totale ingressi 2

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 109044 - San Giovanni al Timavo
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5070625,0
Longitudine Gauss-Boaga 2410755,0
Latitudine WGS-84 45° 46' 49,2133" (45,78033702)
Longitudine WGS-84 13° 35' 40,6647" (13,59462907)
Latitudine UTM WGS-84 5070602,2
Longitudine UTM WGS-84 390749,3
Quota ingresso 25
Data esecuzione posizione 07-05-2011
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 10m x 7m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 14
Autore posizione Lanza Luca
Gruppo appartenenza FLONDAR - Gruppo Speleologico Flondar
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 20
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 18.5
Dislivello totale 18.5
Quota fondo 6.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La grotta si apre sul lato sinistro della strada che dall'incrocio della SS14 conduce al Villaggio del Pescatore. Dopo aver percorso circa 30 m dall'incrocio, sulla sinistra inizia una strada sterrata interdetta al transito. Lungo questa si trova un incrocio. Prendendo la destra e percorsi 30 metri, a sinistra si trova l'ingresso della cavità.
Descrizione dei vani interni della cavità Dall'ampio pozzo, che ha i bordi svasati ed è profondo 14m, comode cenge permettono la discesa sino a 6m di profondità, ove si trova un ampio ripiano: ad Est il pozzo continua verticale sino ad un fondo detritico che finisce contro una colata stalagmitica, ad Ovest una breve galleria in forte discesa porta ad un pozzo di 6m, il quale dà accesso ad una caverna sviluppatasi su di una frattura orientata secondo N-S. Anche questa parte della cavità è concrezionata, ma una patina verdastra, dovuta a muschi, muffe ed alghe, ricopre però ogni cosa.
Sotto questo pozzo una breve galleria conduce ad uno stretto passaggio che mette in comunicazione con il lato Est della grotta.
La cavità è illuminata, oltre che dalla luce che scende dal pozzo d'accesso, anche da quella che proviene da un camino che sbuca all'esterno e giunge nel suo sviluppo verticale a qualche metro dal livello marino.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 25-05-1924
Foto
Data dello scatto: 07-05-2011

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Lanza Luca

Gruppo di appartenenza: FLONDAR - Gruppo Speleologico Flondar

Tipo inquadratura: Ingresso

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino