Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 3889 - Voragine di Cuccagna

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Voragine di Cuccagna
Nome principale sloveno
Numero catasto 3889
Numero catasto storico 2169FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Faedis
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 067013 - Faedis
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5113414,8
Longitudine Gauss-Boaga 2392332,6
Latitudine WGS-84 46° 9' 43,7" (46,16213889)
Longitudine WGS-84 13° 20' 46,8" (13,34633333)
Latitudine UTM WGS-84 5113391,6
Longitudine UTM WGS-84 372328,0
Quota ingresso 326
Data esecuzione posizione 10-02-2018
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 3 x 5 m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 5
Autore posizione Mikolic Umberto
Gruppo appartenenza CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 4
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 15
Dislivello totale 15
Quota fondo 311
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Partendo dal Castello di Zucco, recentemente restaurato e raggiungibile con comodo sentiero dal borgo di S. Anastasia di Faedis, si prende un sentiero che porta al Castello di Cuccagna. Dopo una cinquantina di metri il sentiero giunge ad una selletta e prosegue lungo la dorsale. Da questa selletta si prende un sentiero secondario che si porta sul versante settentrionale della dorsale e porta direttamente alla cavità, ubicata sulla destra orografica di un canalone e recintata da una staccionata.
Descrizione dei vani interni della cavità Si tratta di un inghiottitoio temporaneo impostato su un'evidente litoclasi subverticale con direzione NW-SE. Presenta un pozzo iniziale di 5m, parzialmente ostruito da detriti, da cui, tramite uno stretto passaggio, si accede al secondo pozzo. Questo è profondo 10m, subcilindrico, con il fondo completamente ostruito da detriti e senza alcuna possibilità di prosecuzione. In caso d'intense precipitazioni drena le acque del rio su cui s'apre; queste filtrano tra gli sfasciumi del fondo senza una via preferenziale. In tutta la cavità c'è un forte rischio di caduta sassi.
Rilievo Completo - Primo rilievo - Effettuato in data: 13-07-1983
Foto
Data dello scatto: 10-02-2018

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Mikolic Umberto

Gruppo di appartenenza: CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan

Data dello scatto: 10-02-2018

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Mikolic Umberto

Gruppo di appartenenza: CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan