Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 3880 - Grotta in località Podlodinz

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta in località Podlodinz
Nome principale sloveno
Numero catasto 3880
Numero catasto storico 2160FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Attimis
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 050132 - Monte Spich
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5118365,3
Longitudine Gauss-Boaga 2394664,6
Latitudine WGS-84 46° 12' 25,587" (46,20710751)
Longitudine WGS-84 13° 22' 30,7717" (13,37521436)
Latitudine UTM WGS-84 5118342,0
Longitudine UTM WGS-84 374660,0
Quota ingresso 595
Data esecuzione posizione 06-03-2015
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1.7 m x 2.5 m
Tipo ingresso Galleria
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Romanin Rosa
Gruppo appartenenza CSIF - Circolo Speleologico Idrologico Friulano
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 183.1
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo 32.2
Dislivello negativo 2.2
Dislivello totale 34.4
Quota fondo 592.8
Vincolo paesaggistico Non definito
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Percorrendo la strada che collega i paesi di Subit (Attimis) e Prossenicco, a metà strada circa fra i due centri abitati, ci si ferma presso un'opera difensiva dismessa, sul lato destro, e da qui si abbandona la strada tagliando a destra lungo il pendio verso valle.
Si raggiunge il torrente Lerada (ci si trova sulla sua sinistra orografica), lo si risale per circa cento metri e si incontra la confluenza con il Rio Cemavoda, che proviene dalla sinistra orografica del corso d'acqua principale. Si risale il Rio Cemavoda per più di cento metri, poco a monte di una curva di questo, sulla riva sinistra orografica, nei pressi di una cascata, si apre la cavità a qualche metro di altezza su di una parete rocciosa. L'ingresso è ampio e ben evidente.
Descrizione dei vani interni della cavità Da un ingresso piuttosto ampio, dopo aver superato un dislivello di alcuni metri, si giunge ad un cunicolo, lungo un centinaio di metri, che si sviluppa tra continui allargamenti e restringimenti. Terminato questo, un passaggio piuttosto angusto permette di accedere ad altri vani, separati da brevi cunicoli, che portano in breve al fondo.

AGGIORNAMENTO 2002

Nel corso di questo sopralluogo, sono state rilevate due prosecuzioni che consistono in due apporti d'acqua posti lungo il ramo principale e provenienti da direzione Est, con le caratteristiche morfologiche della condotta forzata e quindi molto stretti. Essi sono posti rispettivamente a 5 metri circa ed a 25 metri circa dal camino principale. Uno di questi è fossile, l'altro ancora attivo. Il camino di circa 4 metri di diametro posto ad una cinquantina di metri dall'ingresso, è stato risalito per 27,8 metri, esso non varia di molto le sue dimensioni e sembra conduca verso l'estemo ma tramite fessure impraticabili. Un altro camino più intemo alto 7 metri, chiude ma non completamente, dal momento in cui dalla sua sommità penetra una quantità d'acqua discreta anche in periodi di secca.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 10-03-2002
Foto
Data dello scatto: 06-03-2015

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Romanin Rosa

Gruppo di appartenenza: CSIF - Circolo Speleologico Idrologico Friulano

Data dello scatto: 06-03-2015

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Romanin Rosa

Gruppo di appartenenza: CSIF - Circolo Speleologico Idrologico Friulano