Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 3795 - Grotta nel Paese di Viganti

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta nel Paese di Viganti
Nome principale sloveno
Numero catasto 3795
Numero catasto storico 2075FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Nimis
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 049161 - Monteprato
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5122733,0
Longitudine Gauss-Boaga 2388253,0
Latitudine WGS-84 46° 14' 42,6776" (46,24518821)
Longitudine WGS-84 13° 17' 27,313" (13,29092029)
Latitudine UTM WGS-84 5122709,7
Longitudine UTM WGS-84 368248,6
Quota ingresso 580
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Ostruito
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Non specificato
Gruppo appartenenza CSIF - Circolo Speleologico Idrologico Friulano
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 9
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 2
Dislivello totale 2
Quota fondo 578
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità fu scoperta casualmente sotto le fondamenta di una casa in demolizione. situata proprio all'inizio del paese di Viganti Al momento dell'esplorazione era parzialmente ostruita dal materiale edilizio di una casa adiacente. in costruzione A lavori ultimati. la cavità fu chiusa definitivamente

CSIF 2014: da un' indagine insieme al proprietario della casa. è stato identificato il luogo dove si trovava la cavità; si conferma che essa è stata utilizzata come scarico di materiale inerte proveniente da una casa sita in loco e distrutta dal terremoto del 1976
Descrizione dei vani interni della cavità Un breve cunicolo porta in una bassa ed angusta saletta il cui fondo è occupato da materiale clastico; da qui si arriva in un secondo slargo, un po' più ampio, dove si possono notare due brevi diramazioni. Quella di sinistra, lunga pochi metri, è leggermente concrezionata.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 31-12-1982
Foto
Data dello scatto: 23-11-2014

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Romanin Rosa

Gruppo di appartenenza: CSIF - Circolo Speleologico Idrologico Friulano

Descrizione inquadratura: Zona esterna alla casa dove si trovava l'ingresso della cavità.
Data dello scatto: 23-11-2014

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Romanin Rosa

Gruppo di appartenenza: CSIF - Circolo Speleologico Idrologico Friulano

Descrizione inquadratura: Il signor Celestino indica il punto d'ingresso della cavità. ormai coperta da inerti