Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 3733 - Grotta presso Chiaicis di Verzegnis

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta presso Chiaicis di Verzegnis
Nome principale sloveno
Numero catasto 3733
Numero catasto storico 517FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Udine
Comune Verzegnis
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 048041 - Verzegnis
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5138041,0
Longitudine Gauss-Boaga 2363437,0
Latitudine WGS-84 46° 22' 39,3915" (46,37760874)
Longitudine WGS-84 12° 57' 50,7761" (12,96410448)
Latitudine UTM WGS-84 5138017,9
Longitudine UTM WGS-84 343433,3
Quota ingresso 524
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzetto
Profondità pozzo d'accesso 3
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 30
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 20
Dislivello totale 20
Quota fondo 504
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso L'ingresso della cavità si trova tra il Fontanon del Lago di Verzegnis (3638\1981FR) e la Grotta di Chialduis (605\297FR).
Descrizione dei vani interni della cavità Alla base del salto iniziale (P3), occupato da grossi massi instabili, si percorre una galleria rettilinea discendente che, dopo alcuni metri finisce davanti ad una frana. Per proseguire bisogna infilarsi in un basso cunicolo sulla sinistra e, dopo aver superato una strettoia fra i massi, si giunge sull'orlo di un pozzo (P4). Questo giunge in una caverna che, nel punto più basso, ospita uno specchio d'acqua ferma e limpida, profonda più di 5m.

NOTA
La presente cavità, della quale non esistevano i dati, era stata catastata in origine assieme alla Grotta di Chialduis (605\297FR).
Rilievo Completo - Effettuato in data: 27-03-1982