Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 373 - Pozzo a NW di Fernetti

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo a NW di Fernetti
Nome principale sloveno
Numero catasto 373
Numero catasto storico 1217VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Trieste
Tipo carta
Carta CTRN 1:5.000 110062 - Monrupino
Tipo posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5061610,0
Longitudine Gauss-Boaga 2427327,0
Latitudine WGS-84 45° 42' 5,8851" (45,70163475)
Longitudine WGS-84 13° 48' 34,1143" (13,80947619)
Latitudine UTM WGS-84 5061587,1
Longitudine UTM WGS-84 407320,9
Quota ingresso 317
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 17
Autore posizione Mikolic Umberto
Gruppo appartenenza CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 16
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 20
Dislivello totale 20
Quota fondo 297
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso della grotta, occupato parzialmente da un masso, si apre sul fianco di una dolina circondata da pini ed estesi campi solcati.
La cavità è costituita da un pozzo dalla struttura molto irregolare, nel quale, nel caso in cui per scendere si usi la scala, questa muta spesso direzione ed inclinazione dovendo seguire le sinuosità della parete
ricoperta da una grande colata calcitica; uno scivolo ed un breve salto strapiombante portano su un fondo detritico, di fianco al quale si sviluppa una bassa caverna nella quale si apre un piccolo pozzo dal fondo argilloso. Nella parete Ovest, a 10m di profondità, si apre una finestra ovale, raggiungibile senza difficoltà, dalla quale si accede ad una saletta in cui si aprono un pertugio impraticabile ed un pozzo tortuoso che immettono entrambi sul fondo detritico.
La grotta è caratterizzata lungo la parete Sud da pronunciate anse levigate mascherate nella parte terminale da massicci fenomeni di concrezionamento.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 09-03-1968