Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 368 - Pozzo della galleria ferroviaria di Villa Opicina

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo della galleria ferroviaria di Villa Opicina
Nome principale sloveno
Numero catasto 368
Numero catasto storico 1219VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Trieste
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110104 - Barcola
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5060462,0
Longitudine Gauss-Boaga 2424579,0
Latitudine WGS-84 45° 41' 27,3534" (45,6909315)
Longitudine WGS-84 13° 46' 27,8776" (13,77441044)
Latitudine UTM WGS-84 5060439,2
Longitudine UTM WGS-84 404572,9
Quota ingresso 316
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso Sotto tracciato galleria ferroviaria
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 9
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 12
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 16
Dislivello totale 16
Quota fondo 300
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso L'ingresso della grotta si apre nella parete rocciosa adiacente al casello ferroviario della galleria di Villa Opicina ed è ostruito.
Descrizione dei vani interni della cavità Il pozzo era noto in passato per le forti correnti d'aria che vi si notavano dopo le piogge e nel 1922 la Commissione Grotte iniziò l'allargamento di vari passaggi, ma il lavoro dovette esser interrotto in quanto nella cavità furono introdotti i tubi di scarico dei motori dell'impianto di aerazione della galleria. Nel pozzo un tempo venivano scaricate immondizie.
Rilievo Sezione - Effettuato in data: 04-05-1923