Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 3677 - Abisso della Determinazione

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Abisso della Determinazione
Nome principale sloveno
Numero catasto 3677
Numero catasto storico 5154VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110051 - Sgonico
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS differenziale
Latitudine Gauss-Boaga 5065194,0
Longitudine Gauss-Boaga 2419658,0
Latitudine WGS-84 45° 43' 58,1416" (45,73281711)
Longitudine WGS-84 13° 42' 36,8915" (13,71024764)
Latitudine UTM WGS-84 5065171,2
Longitudine UTM WGS-84 399652,1
Quota ingresso 206
Data esecuzione posizione 31-12-1999
Affidabilità posizione Errato
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 14.5
Autore posizione Manzoni Marco
Gruppo appartenenza RIP.REG. - Riposizionamento Regionale
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 9
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 65.5
Dislivello totale 65.5
Quota fondo 140.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Si segue la strada che da Santa Croce porta a Bristie. Appena superato il cavalcavia sulla superstrada, si gira a sinistra e si imbocca una strada bianca che si segue fino ad arrivare alla superstrada. Costeggiandola, si prosegue per la carrareccia in direzione Gabrovizza. Si prende poi il primo sentiero che parte sulla sinistra e lo si segue per un buon tratto, fino a giungere ad un prato. Si lascia il sentiero, tagliando per il prato, fino a incontrare una dolina: qui si apre l'ingresso dalla cavità.
Descrizione dei vani interni della cavità Il pozzo d'accesso, stretto nei primi 4m, presenta un grande ponte naturale a 6m dal fondo. La sua base è occupata da una china detritica in forte pendenza al cui termine parte una serie di 3 stretti pozzetti, intervallati da ripiani ingombri di pietrame mobile, che termina in un piccolo vano. Qui, nell'inverno del 1995 il Gruppo Grotte della AXXXO, forzando una strettoia, ha aperto l'accesso al pozzo successivo, di 24m, al quale segue un altro pozzo, di 12,5m, che porta al fondo della cavità. Tutti i pozzi sono corrosi e franosi. Alla base del secondo pozzo ed a circa metà del pozzo di 24m si aprono due pozzetti laterali, ciechi.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 24-05-1996