Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 3668 - Pozzo in località Douh

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo in località Douh
Nome principale sloveno
Numero catasto 3668
Numero catasto storico 2011FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Nimis
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 049161 - Monteprato
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5120680,2
Longitudine Gauss-Boaga 2388333,5
Latitudine WGS-84 46° 13' 36,2554" (46,22673762)
Longitudine WGS-84 13° 17' 33,1295" (13,29253598)
Latitudine UTM WGS-84 5120657,0
Longitudine UTM WGS-84 368329,0
Quota ingresso 475
Data esecuzione posizione 25-06-2011
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 3m x 1m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 10
Autore posizione Borlini Andrea
Gruppo appartenenza CSIF - Circolo Speleologico Idrologico Friulano
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 109
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 37
Dislivello totale 37
Quota fondo 438
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Da Monteprato (Nimis), si prende la carrareccia che conduce alla località Douh fino ad uno spiazzo. Da qui si scende un erto pendio lungo un sentiero ben segnalato che s'inoltra nel bosco. In corrispondenza di un rudere si abbandona il sentiero spostandosi verso destra per circa 15m. La cavità s'apre nei pressi di un affioramento calcareo.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso dà accesso ad un pozzo (P10) che porta ad una piccola sala di forma allungata. In asse con il pozzo d'accesso s'apre un secondo pozzo (P11) dall'imboccatura strettissima; i primi metri si scendono schiacciati fra le pareti, poi il pozzo s'allarga in una vasta sala che presenta sulla parete NW una bellissima concrezione colonnare. Dal fondo una breve cengia permette di raggiungere una sala posta trasversalmente rispetto alla direzione principale della grotta. Dalla cengia si scende un altro pozzetto (P8,5) che porta alla base di una galleria meandreggiante a sezione triangolare e dalle pareti riccamente concrezionate. La galleria dà su un pozzetto (P7) alla base del quale delle fessure impraticabili impediscono la prosecuzione, mentre risalendo la parete SE del P7 si giunge in una sala, con il fondo costituito da argilla cementata e suddivisa in poligoni per essiccazione, che prosegue con uno stretto cunicolo. Questo arriva alla sommità di una galleria, percorribile facilmente nella sua parte alta, che termina ostruita da riempimenti e concrezioni. Il fondo, non sempre raggiungibile, termina con una stretta fessura oltre la quale sembra la cavità continui.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 01-02-1982
Foto
Data dello scatto: 25-06-2011

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Borlini Andrea

Gruppo di appartenenza: CSIF - Circolo Speleologico Idrologico Friulano