Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 361 - Grotta a N di Prosecco

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta a N di Prosecco
Nome principale sloveno
Numero catasto 361
Numero catasto storico 843VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Trieste
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110052 - Prosecco
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5062680,0
Longitudine Gauss-Boaga 2421498,0
Latitudine WGS-84 45° 42' 37,6534" (45,71045927)
Longitudine WGS-84 13° 44' 3,8434" (13,73440095)
Latitudine UTM WGS-84 5062657,2
Longitudine UTM WGS-84 401492,0
Quota ingresso 243
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 9
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 0.5
Dislivello totale 0.5
Quota fondo 242.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso L'ingresso della caverna, mascherato da edera rigogliosa, si trova nella proprietà del sig. Andrea Skabar, in fondo ad una dolina e subito sotto ad un pastino che si discende lungo una scalinata in pietra che si trova in fianco alla cavità.
Descrizione dei vani interni della cavità Il portale è rivestito da una muratura e la caverna ha il suolo terroso, perfettamente orizzontale che presenta un assaggio di scavo. Alcuni brevi camini perforano il soffitto. All'estremità SE della caverna e vicino all'ingresso (frana), si notano due cunicoli che potrebbero, dopo un notevole lavoro di scavo, portare a delle prosecuzioni.
La cavità è servita, durante la prima guerra mondiale, come ricovero antiaereo per gli abitanti delle case vicine.
Durante un sopralluogo effettuato nel 1961 sono stati rinvenuti in superficie e nel piccolo campo antistante selci nere e piccoli cocci affiorati con lo spietramento del terreno.

NOTA 03/2002
L'attuale proprietario del terreno è il sig. Ukmar di Prosecco (M. Radacich)
Rilievo Completo - Effettuato in data: 25-12-1988
Foto
Tipo inquadratura: Ingresso

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Tipo inquadratura: Ingresso

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino