Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 3572 - Pozzetto presso l'Abisso Sigon

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzetto presso l'Abisso Sigon
Nome principale sloveno
Numero catasto 3572
Numero catasto storico 5141VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta
Carta CTRN 1:5.000 110051 - Sgonico
Tipo posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS differenziale
Latitudine Gauss-Boaga 5064402,5
Longitudine Gauss-Boaga 2420566,4
Latitudine WGS-84 45° 43' 32,9734" (45,72582595)
Longitudine WGS-84 13° 43' 19,4962" (13,72208227)
Latitudine UTM WGS-84 5064379,7
Longitudine UTM WGS-84 400560,5
Quota ingresso 231
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione 4° gruppo riposizionamento regionale GPS (2005)
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzetto
Profondità pozzo d'accesso 4
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 4
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 5
Dislivello totale 5
Quota fondo 226
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità s'apre in una proprietà privata, recintata, sita a destra della carrareccia che dalla strada statale 202 conduce a Gabrovizza, poco dopo la casa dell'ANAS.
L'ingresso si trova in un avvallamento di qualche metro di diametro posto ad una decina di metri dall'ingresso della proprietà e a poco meno dal recinto.
Descrizione dei vani interni della cavità Alla base del pozzetto d'accesso, caratterizzato da un restringimento costituito da massi in equilibrio instabile, la cavità continua con una fessura sormontata da un alto camino che giunge quasi in superficie; sul fondo c'è un breve sprofondamento chiuso da materiale clastico.

NOTA
Tra i sassi che ostruivano la prima parte della grotta, sono state trovate delle ossa ed una grossa fibbia di ferro.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 06-09-1981
Foto
Tipo inquadratura: Ingresso