Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 3535 - Grotta Cave del Mole

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta Cave del Mole
Nome principale sloveno
Numero catasto 3535
Numero catasto storico 1923FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Giulie
Provincia Udine
Comune Tarvisio
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 033153 - Rifugio Brunner
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5140394,0
Longitudine Gauss-Boaga 2405435,0
Latitudine WGS-84 46° 24' 25,8819" (46,40718943)
Longitudine WGS-84 13° 30' 33,8859" (13,50941276)
Latitudine UTM WGS-84 5140370,1
Longitudine UTM WGS-84 385430,6
Quota ingresso 1364
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 91
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo 8.8
Dislivello negativo
Dislivello totale 8.8
Quota fondo 1364
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità s'apre poco sopra l'ultimo tornante del primo tratto di strada che porta al Rifugio Corsi.
Descrizione dei vani interni della cavità Dalla caverna iniziale, verso NNE, s'incontra un passaggio in salita che permette di accedere ad una seconda cavernetta che comunica con l'esterno. Qui si trova un altro passaggio che porta ad un altro ambiente, anch'esso comunicante con l'esterno. Verso W, dopo circa 7m, si giunge invece ad un trivio: verso SW dopo pochi metri si arriva all'esterno, verso NNW c'è un cunicolo in salita lungo una decina di metri e verso SSE s'incontra un ramo discendente, forse artificiale, lungo circa 7m, che termina con un'ostruzione al di là della quale si vede della luce.

Sebbene la cavità sia naturale presenta degli adattamenti bellici quali un muro sito nel vano principale e l'allargamento di alcuni passaggi.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 04-01-1981