Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 3425 - Scarloffa 2° a SW del Poasso

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Scarloffa 2° a SW del Poasso
Nome principale sloveno
Numero catasto 3425
Numero catasto storico 1813FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Carniche
Provincia Udine
Comune Forni di Sopra
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 030151 - Forni di Sopra
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5146071,0
Longitudine Gauss-Boaga 2331411,0
Latitudine WGS-84 46° 26' 29,9212" (46,44164479)
Longitudine WGS-84 12° 32' 41,2189" (12,54478303)
Latitudine UTM WGS-84 5146048,3
Longitudine UTM WGS-84 311407,9
Quota ingresso 1069
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzetto
Profondità pozzo d'accesso 2
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 9
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 10.5
Dislivello totale 10.5
Quota fondo 1058.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità è impostata su una frattura in direzione NW-SE, con abbondante materiale clastico pericolante sulle pareti.
Un altro piccolo ingresso si nota all'altra estremità della frattura, ma la scarsa stabilità delle rocce che lo costituiscono ne ha sconsigliato l'allargamento. Al momento dell'esplorazione (agosto 1980), l'ingresso era quasi completamente ostruito da rami e foglie; un breve lavoro di pulizia ha permesso di rendere agibile la discesa, seppure con notevole cautela a causa della già menzionata pericolosità dovuta alle pietre incastrate sulle pareti e all'instabilità del ghiaione d'accesso.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 02-08-1980