Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 3423 - Scarloffa 1° a W del Poasso

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Scarloffa 1° a W del Poasso
Nome principale sloveno
Numero catasto 3423
Numero catasto storico 1811FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Carniche
Provincia Udine
Comune Forni di Sopra
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 030151 - Forni di Sopra
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5146212,0
Longitudine Gauss-Boaga 2331352,0
Latitudine WGS-84 46° 26' 34,4259" (46,44289607)
Longitudine WGS-84 12° 32' 38,2513" (12,54395869)
Latitudine UTM WGS-84 5146189,3
Longitudine UTM WGS-84 311348,9
Quota ingresso 1130
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 22
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 44
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 33
Dislivello totale 33
Quota fondo 1097
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità Questa cavità, di formazione tettonica, si sviluppa seguendo una frattura impostata in direzione NW-SE.
Oltre all'ingresso che dà accesso al primo pozzo, la grotta ha un secondo ingresso, difficilmente raggiungibile dall'esterno, che si apre sulla parete strapiombante che si affaccia sul sottostante Albergo "Cridola", dal quale è perfettamente visibile nella parte alta della parete.
Al momento della prima esplorazione (novembre 1979), il giro d'aria causato dai due ingressi, provocava violente folate che non permettevano alle foglie secche di toccare terra nei pressi del primo ingresso, dando l'impressione di una piccola tromba d'aria.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 02-08-1980