Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 3354 - Riparo 1° di Piedum

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Riparo 1° di Piedum
Nome principale sloveno
Numero catasto 3354
Numero catasto storico 1742FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 08-09-1979
Scopritore Bussani - Mario
Gruppo scopritore CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Carniche
Provincia Udine
Comune Arta Terme
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 032092 - Piedim
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5147937,0
Longitudine Gauss-Boaga 2371546,0
Latitudine WGS-84 46° 28' 6,3997" (46,46844436)
Longitudine WGS-84 13° 3' 58,8276" (13,06634101)
Latitudine UTM WGS-84 5147913,6
Longitudine UTM WGS-84 351542,3
Quota ingresso 438
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 9.5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo 2
Dislivello negativo
Dislivello totale 2
Quota fondo 438
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità si raggiunge passando la passerella che, in prossimità del paese di Piedum, attraversa il torrente Chiarsò. La cavità s'apre sul greto del fiume, sulla sinistra idrografica, ed è ben visibile dalla nuova strada che porta a Paularo.
Descrizione dei vani interni della cavità Il riparo deve la sua genesi all'erosione fluviale che ha agito soprattutto lungo i giunti di stratificazione. Sul suolo sono presenti numerosi massi di crollo e, verso l'interno, depositi di sabbia e argille.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 13-04-1980