Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 3288 - Pozzo 58° sul Monte Robon

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo 58° sul Monte Robon
Nome principale sloveno
Numero catasto 3288
Numero catasto storico 1676FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Alpi Giulie
Provincia Udine
Comune Tarvisio
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 050034 - Monte Cergnala
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5137952,8
Longitudine Gauss-Boaga 2405866,5
Latitudine WGS-84 46° 23' 7,0813" (46,38530035)
Longitudine WGS-84 13° 30' 56,2302" (13,51561951)
Latitudine UTM WGS-84 5137929,0
Longitudine UTM WGS-84 385862,0
Quota ingresso 1917
Data esecuzione posizione 23-08-2015
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 0.5 x 1.5m
Tipo ingresso Cunicolo
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione D'Andrea Adalberto
Gruppo appartenenza CSIF - Circolo Speleologico Idrologico Friulano
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 72
Sviluppo spaziale 130
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 85
Dislivello totale 85
Quota fondo 1832
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Pozzo non disceso
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La grotta s'apre 35m, in direzione NNE, dal Pozzo 2° sul Monte Robon (2472\1130FR). L'ingresso si presenta parzialmente ostruito da massi di crollo.
Descrizione dei vani interni della cavità Dopo un breve meandro in discesa, si giunge sull'orlo di un piccolo pozzo di 3m cui ne segue uno di 15m. Alla base di questo s'apre una sala dalla quale si dipartono tre pozzi: il primo (P6), si chiude sul fondo, ostruito da massi di crollo, il secondo, parallelo al precedente, entra dopo pochi metri nel primo e il terzo, è profondo 50m. A -20 e a -26 di questo pozzo interno, esistono due terrazzi che conducono alla base di altrettanti camini. Sul fondo, invece, parte un meandro, da prima stretto, poi largo che termina, dopo pochi metri, in una fessura impraticabile. Oltre a questa s'apre un pozzo di circa 20m dal quale soffia una forte corrente d'aria.

NOTE
1) Lungo il P50 vi sono fossili megalodonti.
2) La grotta, all'ingresso, comunica con il Pozzo 6° sul Monte Robon (2476\1134FR).
Rilievo Completo - Effettuato in data: 18-08-1979
Foto
Tipo inquadratura: Ingresso

Data dello scatto: 23-08-2015

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: D'Andrea Adalberto

Gruppo di appartenenza: CSIF - Circolo Speleologico Idrologico Friulano

Data dello scatto: 23-08-2015

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: D'Andrea Adalberto

Gruppo di appartenenza: CSIF - Circolo Speleologico Idrologico Friulano