Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 3278 - Bus de le Anguane

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Bus de le Anguane
Nome principale sloveno
Numero catasto 3278
Numero catasto storico 1666FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Pordenone
Comune Maniago
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 065014 - Monte Jouf
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5117288,0
Longitudine Gauss-Boaga 2342975,0
Latitudine WGS-84 46° 11' 9,4043" (46,18594565)
Longitudine WGS-84 12° 42' 21,7466" (12,70604071)
Latitudine UTM WGS-84 5117265,6
Longitudine UTM WGS-84 322971,3
Quota ingresso 340
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 12
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo 2.5
Dislivello negativo
Dislivello totale 2.5
Quota fondo 340
Vincolo paesaggistico Non definito
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Piccola cavità posta sulla sinistra idrografica del torrente Colvera, nella forra denominata "Buso del Colvera". Ben visibile dalla strada che conduce a Frisanco, si presenta con un portale ben squadrato; l'ingresso s'apre al di sopra di una paretina che ne rende l'accesso difficile. Una scalinata scavata nella roccia ne caratterizza l'ingresso.
Descrizione dei vani interni della cavità Alcuni lavori d'adattamento (gradini, sbancamenti vari) testimoniano che, in un'epoca imprecisata, la grotta ebbe anche un interesse antropico.
La cavità è conosciuta in loco con il toponimo che si riferisce alla leggenda.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 20-01-1980