Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 3258 - Abisso Romano Ambroso

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Abisso Romano Ambroso
Nome principale sloveno
Numero catasto 3258
Numero catasto storico 5097VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110013 - San Pelagio
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5067566,0
Longitudine Gauss-Boaga 2419211,0
Latitudine WGS-84 45° 45' 14,7461" (45,75409614)
Longitudine WGS-84 13° 42' 14,4384" (13,70401066)
Latitudine UTM WGS-84 5067543,2
Longitudine UTM WGS-84 399205,1
Quota ingresso 234
Data esecuzione posizione 20-05-2006
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1.50x1.00m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 22
Autore posizione Mikolic Umberto
Gruppo appartenenza CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 50
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 102
Dislivello totale 102
Quota fondo 132
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità s'apre sul fianco di una grande dolina situata sulla destra della carrareccia che dalla strada Samatorza-San Pelagio porta alla vicina Grotta Azzurra (34\257VG).
Descrizione dei vani interni della cavità Una volta superata la strettoia iniziale, si scende un pozzo di una ventina di metri e si giunge in una caverna, ricca di belle concrezione; la base del pozzo è occupata da materiale clastico mentre il resto della caverna è costituito da depositi di argilla e colate stalagmitiche. Verso il fondo di questa s'apre uno stretto pertugio che dà accesso ad un saltino di 1,5m; questo porta all'imbocco del pozzo interno che sprofonda per oltre 60m, tra imponenti lame d'erosione. Con tre pozzi, uno di seguito all'altro, si giunge sul fondo della cavità.

NOTA: la grotta è stata dedicata alla memoria di Romano Ambroso, instancabile speleologo e fondatore del R.E.S.T.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 31-12-1979
Foto
Data dello scatto: 22-05-2016

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Gherlizza Franco

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Data dello scatto: 22-05-2016

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Gherlizza Franco

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Data dello scatto: 15-09-2013

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Miglia Andrea

Gruppo di appartenenza: FANTE - Gruppo Speleologico Monfalconese Amici del Fante